Aziende Industriali di Lugano (AIL) SA
Aziende Industriali di Lugano (AIL) SA Aziende Industriali di Lugano (AIL) SA

Risorse Umane

 

La nostra azienda occupa ormai 370 collaboratori, specializzati in svariate funzioni e che esercitano decine di professioni differenti negli ambiti tecnici, in quelli amministrativi e in quelli a contatto con la clientela.

La nostra azienda vuole continuare ad essere percepita, oltre che come un datore di lavoro affidabile e socialmente attivo, come un importante motore dell’economia locale, che anche nei periodi economici più difficili è in grado di produrre benessere e sicurezza non solo per i propri collaboratori ma pure per tutti i cittadini, che possono continuare a beneficiare di un servizio curato ed efficiente.

 

Per questo motivo ogni anno vengono formati una dozzine di apprendisti nelle professioni di elettricista per reti di distribuzione, impiegato in logistica, selvicoltore ed impiegato di commercio; per questo valido motivo, possediamo la certificazione di idoneità a formare gli apprendisti.

In più, teniamo molto al costante miglioramento della formazione professionale dei nostri collaboratori, che seguono regolarmente corsi di aggiornamento e specializzazione nei più svariati ambiti.

 

Tutto ciò, permette di rafforzare le già solide basi aziendali e a traghettare le AIL SA nella maniera più efficiente ed efficace possibile nel mare agitato dell’energia.

Con la grande esperienza accumulata in oltre 100 anni di attività e il dinamismo di chi è convinto che c’è ancora parecchia strada da percorrere, ci impegniamo per garantire a tutti un futuro pieno di energia!

 

Pari opportunità: come sono orientate le AIL SA?

La normativa europea definisce il principio di pari opportunità come l’assenza di ostacoli alla partecipazione economica, politica e sociale di un qualsiasi individuo per ragioni connesse al genere, religione e convinzioni personali, razza e origine etnica, disabilità, età, orientamento sessuale.

La discriminazione basata su religione o convinzioni personali, handicap, età o tendenze sessuali è proibita in tutta la Comunità europea poiché può pregiudicare il conseguimento degli obiettivi del trattato CE, in particolare il raggiungimento di un elevato livello di occupazione e di protezione sociale, il miglioramento del tenore e della qualità della vita, la coesione economica e sociale, la solidarietà e la libera circolazione delle persone.

Operando in un ambito tecnico/industriale il numero di donne impiegate risulta essere decisamente inferiore a quello degli uomini, perché sul mercato è più difficile reperire personale femminile con il genere di formazione richiesta. Negli ultimi anni tuttavia il numero delle quote rosa, anche in mansioni di responsabilità, è cresciuto ed il trend fa intuire un proseguimento in questa direzione.

Già nel 2011 le AIL SA si sono candidate per il Prix Egalité organizzato dalla SIC Ticino ottenendo un ottimo piazzamento e rientrando nel gremio finale di assegnazione del premio, che contava quattro aziende ticinesi. La giuria ha eletto come vincitori a pari merito la “Chocholat Stella SA”, che presenta direttive in materia di pari opportunità oltre ad avere una direttrice donna, e la “SUPSI”, che ha realizzato vari progetti concreti per la promozione delle pari opportunità.

Tuttavia, essere rientrati nella rosa dei finalisti per un’azienda industriale come la nostra, va ben oltre le più ottimistiche aspettative ed è uno stimolo per diventare ancora più equi e più aperti all’uguaglianza e lavorare sui punti dove è possibile cambiare in un ottica di diversity management (gestione e conduzione delle diversità).

Servizio clienti
058 470 70 70


Da Lunedì a Venerdì:
08:30 - 12:00 / 13:30 - 17:00

PER GUASTI, tutti i giorni
24 ore su 24

Apertura sportello a Lugano all'interno del Puntocittà, in Via della Posta 8:

LU/ME/VE : 07:30 - 12:00/13:30 - 17:00
MA/GIO : 07:30 - 18:00