News

AIL e Ass. Aiuto Sport Ticino insieme per i giovani talenti

Presentato stamattina un progetto volto al sostegno degli sportivi ticinesi che ambiscono ai Giochi Olimpici

20 marzo 2019

AIL e Ass. Aiuto Sport Ticino insieme per i giovani talenti

Grazie ad un accordo fra AIL SA e l'Associazione Aiuto Sport Ticino, è stato creato un fondo di sostegno per i giovani talenti ticinesi che ambiscono concretamente ai Giochi Olimpici (prima tappa Tokyo 2020). Aiuto Sport Ticino potrà così sostenere in modo mirato proprio quelle giovani leve che si impegnano maggiormente, con contributi annuali finanziariamente molto interessanti. Un aiuto che li incoraggi e che permetta loro di prepararsi al meglio.

AIL è un partner da sempre molto vicino allo sport e soprattutto ai giovani e desidera dare un significativo sostegno proprio a quei talenti che fungono da esempio e che spesso con mezzi limitati si impegnano per importantissimi traguardi.  In Aiuto Sport Ticino AIL trova un partner professionale che mette a sua disposizione le competenze necessarie per selezionare i vari sportivi, per affiancarli e seguirli da vicino nel corso della preparazione in vista della possibile selezione ai Giochi Olimpici.

Gli sportivi sostenuti sono tutti talenti ticinesi cresciuti nelle fila di società della regione e che vantano reali possibilità di raggiungere la qualifica olimpica. Non fanno parte del progetto di sostegno sportivi che, praticando discipline professionistiche, già percepiscono importanti remunerazioni finanziarie per la loro attività, o sportivi che non hanno ritenuto di aver necessità di ulteriori sostegni. Le liste sono comunque aggiornate e riviste a scadenza semestrale in funzione delle necessità effettive e dei progressi  sportivi ottenuti nella fase di preparazione e selezione per i Giochi Olimpici.

La prima lista di sportivi selezionati comprende 9 nominativi e verrà però costantemente rivalutata a dipendenza dei risultati, delle prospettive di qualifica e dell’impegno profuso da ogni sportivo selezionato.

 

Sportivi sostenuti nella prima fase del progetto

  • Ajla Del Ponte, atletica leggera, 23 anni
  • Emma Piffaretti, atletica leggera, 17 anni
  • Noè Ponti, nuoto, 18 anni
  • Filippo Colombo, mountain bike, 22 anni
  • Ilaria Käslin, ginnastica artistica, 21 anni
  • Sasha Caterina, triathlon, 19 anni
  • Tiago Pugno, pugilato, 27 anni
  • Olivia Negrinotti, canottaggio, 19 anni
  • Elia Dagani, scherma, 21 anni