News

Rapporto annuale, tariffe e approvvigionamento

Le AIL SA pubblicano il rapporto annuale integrato 2021. Tariffe di elettricità e gas naturale al rialzo in un delicato contesto internazionale e le prospettive legate all’approvvigionamento energetico.

1 settembre 2022

Rapporto annuale, tariffe e approvvigionamento

Rapporto annuale integrato 2021

Il 2021 ha generato un risultato finanziario positivo e coerente sia con le nostre aspettative sia con l’andamento degli anni precedenti e conferma la solidità dell‘Azienda, premessa indispensabile per riuscire ad affrontare le incertezze con le quali siamo confrontati in questo delicato momento storico. Abbiamo continuato lungo il cammino intrapreso, rafforzando in particolare la produzione energetica rinnovabile e locale, in linea con gli obiettivi di sviluppo sostenibile dell’agenda 2030 dell’ONU e nell’ottica del miglioramento dell’indipendenza energetica del nostro Paese.

È possibile prendere visione del Rapporto annuale integrato 2021 QUI.

Tariffe dell’elettricità e del gas naturale

L’impennata dei prezzi sui mercati internazionali colpisce gravemente gli utilizzatori di energia. La politica di approvvigionamento delle AIL SA, orientata all’acquisto scaglionato fino a 3 anni in anticipo, permette di calmierare rialzi altrimenti proibitivi.

A fronte di rincari sui mercati internazionali sia dell’elettricità sia del gas naturale, che nel corso dell’ultimo anno hanno raggiunto percentuali attorno al 2’000% (20 volte quindi il prezzo d’approvvigionamento di un anno fa), le tariffe per la nostra clientela conosceranno un aumento tra il 30 e il 40%. Questo aumento è quantificabile per una economia domestica di medie dimensioni (in appartamento) in circa CHF 200.- all’anno per quanto riguarda l’elettricità. Per il gas naturale a scopo riscaldamento, l’aumento effettivo sarà fortemente influenzato dalla temperatura ambientale. Le nuove tariffe dell’elettricità saranno in vigore dal 1° gennaio 2023 mentre quelle del gas naturale già a partire dal 1° ottobre 2022.

Sicurezza dell’approvvigionamento di gas naturale

Ottemperando alle disposizioni emanate dal Consiglio federale tramite l’Ordinanza sulla garanzia delle capacità di fornitura di gas naturale in situazioni di grave penuria del 18 maggio 2022, abbiamo acquistato e immagazzinato su territorio italiano un volume di gas sufficiente a coprire il 15% del fabbisogno annuale cantonale e sottoscritto diritti d’opzione per la fornitura di volumi supplementari di gas non di provenienza russa pari al 20% del fabbisogno invernale, anticipando liquidità per CHF 26 mio.

I nostri clienti potranno trovare maggiori informazioni sulle nuove tariffe QUI oppure facendo capo all’indirizzo di posta elettronica [email protected]